È uscito il numero di settembre di Pet B2B

Nel numero di settembre di Pet B2B si parla delle prospettive della fascia superpremium nel mercato post-Covid e delle possibili sinergie tra e-commerce e retail tradizionale. Nella rivista si approfondiscono inoltre le sfide, le opportunità e le dinamiche del segmento abbigliamento.

COVER STORY – Per i prossimi anni le sfide dell’azienda toscana Eagle riguardano l’ampliamento del portafoglio clienti e della rete agenti, attualmente composta da nove venditori ai quali si aggiunge un concessionario cui è stato affidato il Sud Italia. Tra gli obiettivi anche quello di comunicare in modo più efficace al pet owner la qualità dei propri brand.

Pet B2B Settembre Eagle

SUPERPREMIUM – L’offerta di prodotto nei prossimi mesi sarà ancora più ricca e variegata, per andare incontro a esigenze alimentari e preferenze sempre più particolari. Per sostenere la crescita dei consumi su questa fascia nell’era post-Covid, l’industria ha infatti deciso di spingere ulteriormente sulla leva dell’innovazione. Un ruolo centrale nelle strategie dei fornitori sarà rivestito dal retail tradizionale, e per supportare il lancio dei nuovi prodotti sono previste promozioni e campagne di invito alla prova.

E-COMMERCE – Molti clienti arrivati in rete durante l’emergenza sanitaria continuano ad acquistare in rete. Il terreno conquistato dal digitale però non si ferma alle sole vendite. Il mondo virtuale infatti abbraccia una serie di servizi che lo rendono un elemento chiave nel business di quei retailer intraprendenti che sfruttano le sinergie tra online e offline al fine di creare vere e proprie community

ABBIGLIAMENTO – Dopo le difficoltà del primo trimestre dell’anno causate dalla crisi coronavirus, le vendite sono riprese timidamente a fine primavera. La scelta dei clienti si orienta sempre più su capi tecnici, come gli impermeabili, con particolare attenzione
al rapporto qualità-prezzo. Ora gli operatori guardano con fiducia al periodo autunnale e invernale, dove tradizionalmente si concentrano le vendite di questo comparto.

DISTRIBUZIONE – L’assortimento del negozio livornese Pet Market conta 2.600 referenze nel food e 9.000 tra gli accessori e si caratterizza per una costante ricerca e proposizione di prodotti innovativi, ricercati e scoperti alle fiere e alle manifestazioni di tutto il mondo. «Siamo particolarmente orgogliosi del reparto dedicato ai cuccioli e di quello dietetico per cani e gatti, in grado di soddisfare qualsiasi ricetta prescrivibile dal veterinario» afferma il titolare Ugo Giglioli.

PET FOOD – Monge, Morando e Agras si posizionano nella top 50 del pet food mondiale. Al terzetto italiano nella classifica delle principali aziende produttrici di alimenti per cani e gatti, si aggiungono Landini Giuntini, Almo Nature ed Effeffe Pet Food, presenti rispettivamente alle posizioni 52, 60 e 68.

Per scaricare la rivista:

www.petb2b.it/wp-content/uploads/2020/08/petb2b-set20.pdf

Per sfogliare la rivista:

Potrebbero interessarti anche...