Focus su formazione, food funzionale e lettiere su Pet B2B di maggio

by Redazione Pet B2B
Focus su formazione, food funzionale e lettiere su Pet B2B di maggio

Nel numero di maggio di Pet B2B, in distribuzione in questi giorni, sono pubblicati tre importanti approfondimenti sulla formazione al trade, sul mercato degli alimenti funzionali per cani e gatti e sul segmento lettiere. Spazio come sempre anche all’attualità, a numerose rubriche e alle schede sugli animali di razza. La storia di copertina è dedicata a Terra Canis.

COVER STORY – Terra Canis produce e commercializza pet food di qualità superpremium ottenuto con ingredienti adatti al consumo umano. Il core business dell’azienda è il segmento umido cane, ma uno degli investimenti principali per il 2021 riguarda il lancio della linea  gatto Terra Felis, che sarà disponibile nelle prossime settimane. «L’Italia è il nostro primo mercato al di fuori della Germania» spiega Birgitta Ornau, ceo e founder. «E ha ancora molto potenziale di sviluppo, soprattutto per via della grande attenzione del pubblico finale alla salute e al benessere».

FORMAZIONE – Anche in tempo di pandemia non si ferma una delle attività più strategiche per le aziende. Se i contatti di persona sono “off limits”, si punta decisamente su webinar e nuove tecnologie per dialogare con catene e gestori di pet shop. Molte le iniziative e le strategie in campo ma da remoto è difficile creare quel legame e coinvolgimento possibile solo in presenza.

FOOD FUNZIONALE – Con la pandemia, il benessere è diventato il tema prioritario per la clientela finale, che anche in fatto di alimentazione per il cane e il gatto cerca sempre più spesso prodotti contenenti ingredienti funzionali a una maggior cura dell’organismo e del sistema immunitario. Le vendite del settore decollano, grazie al riposizionamento dei consumi sulle fasce alte dello scaffale. Si rafforza il legame con i brand di fiducia.

MATERIE PRIME – Da settimane soia, oli e proteine vegetali stanno facendo aumentare i costi di produzione del pet food. Ma il fenomeno riguarda anche acciaio e altri materiali per le confezioni. Il rischio dietro l’angolo è l’aumento dei prezzi al consumatore.

LETTIERE – Nel 2020, il segmento è stato quello con la maggiore crescita nell’ambito del no food; e il trend sta continuando anche nei primi mesi dell’anno corrente. Una vera e propria esplosione dovuta all’aumento delle adozioni di mici e al maggior tempo trascorso in casa da parte dei proprietari. In crescita le vendite di prodotti vegetali, biodegradabili ed ecosostenibili. E il mercato guarda al futuro con un’offerta sempre più diversificata.

CAMPAGNE TV – Sulla spinta dei buoni risultati in termini di vendite e della crescita del mercato, si sta assistendo a una mini invasione di spot sulle reti televisive da parte di molti brand dell’industria del pet care. Per qualcuno si tratta di attività già rodate, altri invece sono all’esordio sul piccolo schermo. Per tutti si tratta di investimenti che vanno a completare la strategia di comunicazione.

INDIPENDENTE – Il 25 marzo ha aperto a Reggio Emilia Canopolis Pet Discount Plus, uno shop di 350 mq gestito dai due soci Gianni Canopoli e Luca Baldisseri. Oltre 7mila articoli in vendita per soddisfare le esigenze di tutti i proprietari di animali e un focus particolare sulle diete, con la scelta di puntare fin da subito sull’online. I due titolari raccontano
le ragioni di questa scelta imprenditoriale e i primi obiettivi.

EXPORT RUSSIA – Pur con un alto potenziale di sviluppo, sotto il profilo delle esportazioni, quello russo è un Paese che può presentare diverse sfide, soprattutto considerate le barriere burocratiche all’ingresso per ottenere le autorizzazioni necessarie alla commercializzazione di alimenti e accessori.

Per scaricare la rivista:

www.petb2b.it/newsletter/petb2b-mag21.pdf

Per sfogliare la rivista:

issuu.com/farlastrada1/docs/petb2b-mag21

Clicca qui per leggere le ultime notizie dal mercato pet.

Il numero di maggio di Pet B2B è in distribuzione

by Redazione Pet B2B

Nel numero di maggio di Pet B2B, in distribuzione in questi giorni, sono pubblicate tre ampie inchieste sulla formazione al trade, sul mercato degli alimenti funzionali per cani e gatti e sulle lettiere. Spazio alle consuete rubriche e agli approfondimenti sugli animali di razza. La storia di copertina è dedicata a Terra Canis.

Pet B2B Maggio 2021

COVER STORY – Terra Canis produce e commercializza pet food di qualità superpremium ottenuto con ingredienti adatti al consumo umano. Il core business dell’azienda è il segmento umido cane, ma uno degli investimenti principali per il 2021 riguarda il lancio della linea gatto Terra Felis, che sarà disponibile nelle prossime settimane. «L’Italia è il nostro primo mercato al di fuori della Germania» spiega Birgitta Ornau, ceo e founder. «E ha ancora molto potenziale di sviluppo, Soprattutto per via della grande attenzione del pubblico finale alla salute e al benessere».

FORMAZIONE – Anche in tempo di pandemia non si ferma una delle attività più strategiche per le aziende. Se i contatti di persona sono “off limits”, si punta decisamente su webinar e nuove tecnologie per dialogare con catene e gestori di pet shop. Molte le iniziative e le strategie in campo ma da remoto è difficile creare quel legame e coinvolgimento possibile solo in presenza.

FOOD FUNZIONALE – Con la pandemia, il benessere è diventato il tema prioritario per la clientela finale, che anche in fatto di alimentazione per il cane e il gatto cerca sempre più spesso prodotti contenenti ingredienti funzionali a una maggior cura dell’organismo e del sistema immunitario. Le vendite del settore decollano, grazie al riposizionamento dei consumi sulle fasce alte dello scaffale. Si rafforza il legame con i brand di fiducia.

ATTUALITÀ – Da settimane soia, oli e proteine vegetali stanno facendo aumentare i costi di produzione del pet food. Ma il fenomeno riguarda anche acciaio e altri materiali per le confezioni. Il rischio dietro l’angolo è l’aumento dei prezzi al consumatore.

LETTIERE – Nel 2020, il segmento è stato quello con la maggiore crescita nell’ambito del no food; e il trend sta continuando anche nei primi mesi dell’anno corrente. Una vera e propria esplosione dovuta all’aumento delle adozioni di mici e al maggior tempo trascorso in casa da parte dei proprietari. In crescita le vendite di prodotti vegetali, biodegradabili ed ecosostenibili. E il mercato guarda al futuro con un’offerta sempre più diversificata.

APPROFONDIMENTI – Sulla spinta dei buoni risultati in termini di vendite e della crescita del mercato, si sta assistendo a una mini invasione di spot sulle reti televisive da parte di molti brand dell’industria del pet care. Per qualcuno si tratta di attività già rodate, altri invece sono all’esordio sul piccolo schermo. Per tutti si tratta di investimenti che vanno a completare la strategia di comunicazione.

INDIPENDENTE – Il 25 marzo ha aperto a Reggio Emilia Canopolis Pet Discount Plus, uno shop di 350 mq gestito dai due soci Gianni Canopoli e Luca Baldisseri. Oltre 7mila articoli in vendita per soddisfare le esigenze di tutti i proprietari di animali e un focus particolare sulle diete, con la scelta di puntare fin da subito sull’online. I due titolari raccontano le ragioni di questa scelta imprenditoriale e i primi obiettivi.

EXPORT RUSSIA – Pur con un alto potenziale di sviluppo, sotto il profilo delle esportazioni, quello russo è un Paese che può presentare diverse sfide, soprattutto considerate le barriere burocratiche all’ingresso per ottenere le autorizzazioni necessarie alla commercializzazione di alimenti e accessori.

banner form petb2b

Per scaricare la rivista:

www.petb2b.it/newsletter/petb2b-mag21.pdf

Per sfogliare la rivista: